giovedì 15 maggio 2008

Oligarchia e proletariato

Immagine di Il tallone di ferro

Il "Tallone di Ferro" di J. London è a parer mio un libro che non si può non leggere. Dovrebbe essere in tutte le scuole e biblioteche.
Narra ,con estrema lucidità e critica, dell'eterno scontro tra le parti sociali.
Ho trovato inquietante leggere di fatti ,ambientati all'inizio del 1900,che si ripetono al giorno d'oggi.
Vi si trova la descrizione del lavoratore reso schiavo, per il bisogno di mantenere la propria famiglia, dagli oligarchi che sfruttano il capitale per mantenere e rafforzare il loro potere.
L'arricchimento di pochi eletti a scapito di tutti gli altri porta inevitabilmente a una struttura sociale malata . La sparizione della media borghesia è il sintomo più evidente dell'attuazione di un disegno finalizzato al controllo totale da parte di chi possiede i capitali nei confronti del resto dell'umanità.
In queste pagine è spiegata scentificamente (quindi sulla base di fatti innegabili) il perchè e il percome della nostra società.
Viene descritta la potenza del popolo , numeroso ma non organizzato, e la fredda e cinica macchiana oppressiva degli oligarchi ,povera di numero ma ricca di risorse.
Un monito a non arrendersi e a tenere sempre gli occhi aperti , facendo attenzione ai corteggiamenti dei potenti che con falsi privilegi creano schiavi più felici di altri ma pur sempre schiavi.

1 commenti :

  1. tempiamaros ha detto...

    bel post chiaro che dovrebbe far riflettere per potersi organizzare non solo a parole , ormai il tempo è maturo ,
    ciao .