martedì 16 dicembre 2008

voglio armarmi

Continua a leggere...

venerdì 14 novembre 2008

USA - Italia

Oggi 11 novembre 2008 ,comincio a cambiare idea sugli statunitensi.Fino a poco tempo fà non apprezzavo molto il governo Bush e di conseguenza i suoi elettori. Errore eleggerlo 1 volta e 2 è masochismo. Ma tuttavia perdonabile visto che noi in italia siamo riusciti a eleggere per ben 3 volte un personaggio da cabaret come Berlusconi. Fatto per di più peggiore di quello USA. Questo perchè in Italia non c'è un'opinione pubblica presente e attiva e una democrazia che funziona come quella USA. In Italia è tutta un altra cosa ;la gente fin che non è toccata nel vivo non si muove!I giornalisti non possono (o non vogliono ,il risultato non cambia,)fare il loro lavoro e quindi il popolo non conoscendo i fatti non può esprimere un giudizio e peggio ancora non sa neanche di doverlo fare!A meno che non frequenti la rete allora sa che c'è più di una ragione per indignarsi.Comunque tornando agli statunitensi godono del mio più sentito rispetto per aver eletto un uomo che rappresenta gli emarginati dello scorso e presente secolo. In italia va già bene se non ti pestano a vista se sei un po' più abbronzato figurati se và al governo! Ovviamente è un esagerazione .... sta di fatto che nel mio paese se ti fai troppe lampade e ti botulini le labbra potresti anche morire a randellate in mezzo alla strada. Ieri guardavo il tg e vedevo un uomo giovane e deciso,serio e evidentemente intelligente accompagnato da un uomo anziano, smarrito inebetito davanti ai flhasc dei giornalisti e alle parole del suo ospite. Uno di loro era Obama l'altro Bush a chi legge capire chi è l'uno e chi l'altro. Poi altro servizio e vedo i rappresentanti del nostro governo fare da apripista a Zelig ,...e li mi dico ma davvero ci meritiamo questo? Certo ce la siamo cercata ... ok il menefreghismo non paga... ma non si sta esagerando un po' troppo adesso?

E allora comincio a pensare che ,magari fossimo anche solo per un centesimo simili agli statunitensi ,saremmo già avanti. Non dico che nei prossimi anni mi aspetto un capo del governo di colore ma almeno sotto i 50 anni si!

Ne consegue che è doveroso cambiare opinione.

Continua a leggere...

mercoledì 5 novembre 2008

OBAMA PRESIDENTE


Un fatto storico! Ne sono certa,un alba nuova,l'atteso vento del cambiamento comincia a soffiare.
Tante aspettative intorno a quest'uomo,non solo da parte degli statunitensi,ma ,visto l'importanza che ha questo stato sui fattori mondiali, aspettative anche da parte di tutti coloro che attendono il cambiamento con ansia e trepidazione.
Un'uomo da solo certo non fà la differenza ,ma le masse che lo sostengono ,che parlano per sua bocca quelle si che possono cambiare le sorti del nostro pianeta.
Un modo nuovo di interpretare la politica è, a parer mio, il modo migliore per esportare la democrazia: l'esempio non le bombe!
Le parole sono state grandi, i sentimenti suscitati da esse ancor più grandi ,ora attendiamo i fatti nella speranza che il potere non corrompa un uomo che sembra proiettato in un futuro auspicabile da tutti coloro che vogliono migliorare.
Questo è di sicuro il momento per delle svolte epocali, la via per un nuovo mondo è stata tracciata ,speriamo solo che non divenga la via per il "mondo nuovo" di Huxley ma piuttosto un futuro alla Nathan Never in cui gli interessi personali resistono strenuamente ma che sono controbilanciati dal sentimento comune di verità e giustizia globale incarnate dall'agente speciale suddetto.
Buona sorte al 44° presidente degli stati uniti d'america e al mondo intero!
God save Obama!

Continua a leggere...

giovedì 11 settembre 2008

VIA LA CONCORRENZA !

"Come donna la prostituzione mi fa orrore"

Era da tempo che non sentivo l'esigenza di scrivere qualcosa sul blog ,nonostate di brutture ,illeciti e schifezze continuino ad essercene ad ogni angolo! Cose che ti fan perdere la testa e di conseguenza le parole, ma per la Ministra non so come mai riesco a fare eccezzione!
Fino ad ora non aveva più dato dimostrazione di se ,era rimasta nell'ombra del suo "membro" prediletto,ed avrebbe fatto meglio a continuare così o a spostarsi nell'opposizione e fare la cinesina con lanterna!
L'ultimo disegno di legge è veramente sorprendente ,non tanto per quel che contiene (ovvero il solito vecchio sistema di "non si vede quindi non esiste") ma per chi l'ha emanata! (della serie il corvo dice al merlo come è nero)
Da questi due estratti del DDL della Ministra e C. si capisce quanto l'esperienza sia importante al fine di giudicare una questione:

"...chi compie atti sessuali con minori in cambio di denaro o di qualunque utilità, anche non economica, anche solo se promessi. ..."

"... Pene identiche per i clienti delle lucciole, perché, spiega il provvedimento, non può essere ammesso un distinto trattamento tra chi esercita la prostituzione e chi se ne avvale. ..."

Per chi ha seguito le gesta della brunetta credo che sarà chiaro il riferimento!
Ma questo è solo l'inizio, da RaiNews24 veniamo a sapere che :

"Come donna la prostituzione mi fa orrore" "... Prostituirsi in strade, piazze ed altri luoghi pubblici sarà reato, poichè è un atto che desta "allarme sociale". ..."
( a parer mio desta più allarme sociale la presenza di certa gente in parlamento)

"...La prostituzione insomma non diventerà un reato in sè, ma solo e quando esercitato in luogo pubblico, questo significa che chi lo fa in una casa privata non è perseguibile. ..."
(ha imparato bene a salvarsi il culo con le postille)

...""...L'obiettivo, dichiarato dal Ministro, è combattere soprattutto lo sfruttamento anche minorile. ..." "...Vengono inoltre introdotte nuove norme per il rimpatrio di minori, non accompagnati, che si prostituiscono. ... "non saranno rimpatriati quei minori per i quali non c'e' convinzione di accoglienza nel proprio paese". ..."
(forse la ministra non lo sà ancora, vivendo in un limbo di purezza come è il suo habitat, ma la maggior parte dei minori costretti a prostituirsi sono in casa coi genitori ,o venduti dai genitori o senza genitori! Quindi invece che cercare di recuperare un essere innocente, davvero innocente, si pensa bene di rispedirlo al mittente per essere rivenduto o per ricadere in un'incubo tale e quale se non peggiore da quello da cui lo si vuole sottrarre! Tutto questo lo dico perchè la "convinzione" di cui sopra mi sà tanto di " a discrezione", concetti che premettono l'esistenza del buon senso che in queste persone non è presente in nessuna misura .... e i fatti lo dimostrano!)

Continua a leggere...

giovedì 10 luglio 2008

la ministra

Da donna quale sono trovo inconcepibile il fatto che una mia simile ottenga qualche cosa ,in questo caso una carica da ministro della repubblica italiana, solo perchè sà fare un pompino!
Poi il fatto che sia messa alle pari opportunità è come dire : "Se tu donna appaghi me uomo ottieni risultati se no ... pippa!"
Trovo a dir poco oltraggioso tutto questo, anni e anni di lotta per ottenere un pò di rispetto, e tutto buttato nel cesso per la sete di potere.
Che la donna abbia sempre ottenuto dei risultati, attraverso l'uso del proprio corpo e della capacità di tenere per così dire l'uomo per le palle questo non lo nego, è da sempre la nostra forza, ma ottenere risultati per la capacità sessuale e non per capacità oggettive trovo che sia deprimente.
La donna è qualche cosa di più che una serie di piacevoli buchi e il fatto che la Garfagna sia divenuta ministra per questo mi offende terribilmente. Non vedo nessun male nel effettuare certe pratiche erotiche (anche se un'uomo sposato dovrebbe se non altro avere il consenso del coniuge)ma al fine del piacere reciproco e non per ottenere un posto. Sono assolutamente indignata e mi aspetterei delle dimissioni.....ma questo se abitassi in un paese civile e democratico quale l' Italia non è!

Continua a leggere...

giovedì 15 maggio 2008

Oligarchia e proletariato

Immagine di Il tallone di ferro

Il "Tallone di Ferro" di J. London è a parer mio un libro che non si può non leggere. Dovrebbe essere in tutte le scuole e biblioteche.
Narra ,con estrema lucidità e critica, dell'eterno scontro tra le parti sociali.
Ho trovato inquietante leggere di fatti ,ambientati all'inizio del 1900,che si ripetono al giorno d'oggi.
Vi si trova la descrizione del lavoratore reso schiavo, per il bisogno di mantenere la propria famiglia, dagli oligarchi che sfruttano il capitale per mantenere e rafforzare il loro potere.
L'arricchimento di pochi eletti a scapito di tutti gli altri porta inevitabilmente a una struttura sociale malata . La sparizione della media borghesia è il sintomo più evidente dell'attuazione di un disegno finalizzato al controllo totale da parte di chi possiede i capitali nei confronti del resto dell'umanità.
In queste pagine è spiegata scentificamente (quindi sulla base di fatti innegabili) il perchè e il percome della nostra società.
Viene descritta la potenza del popolo , numeroso ma non organizzato, e la fredda e cinica macchiana oppressiva degli oligarchi ,povera di numero ma ricca di risorse.
Un monito a non arrendersi e a tenere sempre gli occhi aperti , facendo attenzione ai corteggiamenti dei potenti che con falsi privilegi creano schiavi più felici di altri ma pur sempre schiavi.

Continua a leggere...

martedì 18 marzo 2008

Per non dimenticare

"Faceva freddo a Milano il 18 marzo 1978,...la macchina dello Stato sembrava impegnata in una buffa parodia di efficienza e "pronta risposta alla sfida brigatista",..A quell'ora Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci camminano ... stretti nei paltò....Sono ragazzi come oggi ce ne sono sempre meno, Fausto e Iaio: attenti al mondo intorno a loro,..."
Morti ammazzati come tanti ,troppi in Italia,che ancora attendono Giustizia. Così come sono morti coloro che hanno tentato di far luce sui fatti segreti di questo nostro stato.
"L'articolo è firmato da Mauro Brutto. Non ancora trentenne, Brutto è il prototipo di una specie oggi in estinzione, il cronista di nera. ...
una Simca 1100 bianca, lo investe e scappa. "La Simca sembrava puntare sul pedone", ..."
Coloro che rimangono sono le vittime dell'indifferenza delle istituzioni e dell'oblio della memoria collettiva.
"Dove sono tutte quelle belle frasi che da bambina ti hanno insegnato a scuola, come ama la patria, difendila e rispettala. Io l'ho fatto questo, ma lei non mi ha ricambiato. ..."
La verità e la giustizia è un diritto delle vittime e il dovere di uno stato democratico.
In fondo noi cittadini italiani siamo tutti vittime,ci hanno ucciso la Democrazia senza neanche un funerale di stato.
Trent'anni fà a quest'ora due corpi ancora caldi di 2 ragazzi smettevano per sempre di vivere mentre chi ha provocato questo vive ancora in libertà...
...non dimentichiamoli!


Continua a leggere...

lunedì 25 febbraio 2008

PRC v/s Grillo

A partito di Rifondazione Comunista- L'arcobaleno
il 20 Febbraio 2002
Scrivo:

"per rispetto a chi ha sacrificato la vita per liberare l'Italia" non si dovrebbe boicottare il vaffanculo all'informazione che Grillo ha proposto, ma piuttosto evitare di farsi belli con principi che è evidente che non vi appartengono. Io ho conosciuto molto bene chi per l'Italia ha lottato e quella persona da anni sosteneva che l'informazione e i partiti facevano schifo! Per fortuna è morto da un pò (e si è rispiarmiato ulteriore e sempre peggiore schifo) ed è morto anche per il tradimento attuato da tutti quelli che si dichiaravano comunisti ma che non sono degni neppure di nominare un'ideologia che ha mosso tante persone non per interesse personale ma per il bene comune ... e come direbbe il partigiano Cervino:VERGOGNA!!!
E voi siete disposti a sacrificare la vostra vita per il bene del vostro paese?
Non c'é bisogno di risposta la domanda è retorica la risposta la date con i fatti! No non siete pronti... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... TUT ! TUT!... ... caduta la linea... ...

Continua a leggere...

giovedì 21 febbraio 2008

come è possibile?!?

Ho avuto modo di leggere post sull'argomento "aborto" e relativi commenti. Fortunatamente ho trovato molte persone equilibrate che guardano all'argomento sondando tutti i risvolti del caso,ma ho letto anche di persone che ritengono più importante la vita del feto ,che diverrà un bimbo/a ,della madre che lo porta in grembo. La domanda mi sorge spontanea: come puoi rispettare un essere e non l'altro? Si può forse dividere per categorie la vita e decidere che una è importante mentre l'altra può soffrire nell'indifferenza? Tutti gli esseri viventi sono uguali e credo che nessuno si possa permettere di fare una graduatoria di importanza (a meno che non voglia esssere dio).
Chi poi sostiene che l'aborto può essere facilmente risolto con il disconoscimento, mi chiedo se queste persone abbiano riflettuto su cosa significhi una gravidanza e tutto quello che implica soprattutto in un paese come questo.

Continua a leggere...

lunedì 18 febbraio 2008

Aborto

Ultimamente si fà un gran parlare dell'argomento,la tutela della vita...Stranamente il discorso viene sempre sostenuto da uomini che, è logico,non sanno e non sapranno mai cosa significa iniziare una gravidanza né tanto meno cosa significa interromperla. Io credo da donna ,quale sono, che nessuna interruzione viene presa a cuor leggero. Per una donna che rimane incinta ,che lo voglia o no,avviene al suo interno qualcosa di unico e inspiegabile. Decidere di abortire non è solo stroncare una nuova vita che si stà formando, è anche perdere una parte di se stessa irrimediabilmente. Un aborto,qualsiasi sia la causa scatenante ,è un fatto che accompagnerà la donna che lo fà per tutto il resto della sua vita e credo che sia orribile disquisire e giudicare un fatto come questo soprattutto se non l'hai vissuto.Concludendo ho sentito vari servizi su quella donna, ancora sotto anestesia, interrogata dalle forze dell'ordine ma non ho sentito nessuno chiedere pubblicamente scusa per la violenza fatta a quella stessa donna. In fondo non ci si può aspettare "tanto" da un paese patriarcale e bigotto come l'Italia ma mi auguro che una giustizia da qualche parte esista e non necessariamente quella divina (visto che sono atea)!
Donne ,la forza non si misura in muscoli e noi lo sappiamo bene ,se siamo unite ... non passa l'invasore!

Continua a leggere...

giovedì 14 febbraio 2008

Cosa stiamo aspettando?!?


I giusti e i coraggiosi continuano a morire. Bulow è morto , Angese è morto , Biagi è morto e tanti altri prima di loro e dopo. Persone che hanno avuto il coraggio di dire ciò che era doveroso dire e noi cosa aspettiamo a seguire questo esempio? Non basta un vaffanculo all'anno ,non basta dire così non và ,alle parole devono seguire i fatti altrimenti non succede proprio niente. Se non siamo soli , se non abbandoniamo i coraggiosi e i giusti allora le cose possono cambiare prima che rimangano solo i "quieto vivere" a rovinare quello che per ognuno di noi è un bene unico e irripetibile : LA NOSTRA VITA! Sono sicura che siamo in tanti ad avere ancora il buon senso come stella di riferimento ,restiamo uniti e gli faremo vedere che con la massa (non quella televisiva ma quella pensante) non si scherza se non è lei a volerlo! Non voglio finire come Montag e credo che neanche voi lo vogliate!

Continua a leggere...