lunedì 18 febbraio 2008

Aborto

Ultimamente si fà un gran parlare dell'argomento,la tutela della vita...Stranamente il discorso viene sempre sostenuto da uomini che, è logico,non sanno e non sapranno mai cosa significa iniziare una gravidanza né tanto meno cosa significa interromperla. Io credo da donna ,quale sono, che nessuna interruzione viene presa a cuor leggero. Per una donna che rimane incinta ,che lo voglia o no,avviene al suo interno qualcosa di unico e inspiegabile. Decidere di abortire non è solo stroncare una nuova vita che si stà formando, è anche perdere una parte di se stessa irrimediabilmente. Un aborto,qualsiasi sia la causa scatenante ,è un fatto che accompagnerà la donna che lo fà per tutto il resto della sua vita e credo che sia orribile disquisire e giudicare un fatto come questo soprattutto se non l'hai vissuto.Concludendo ho sentito vari servizi su quella donna, ancora sotto anestesia, interrogata dalle forze dell'ordine ma non ho sentito nessuno chiedere pubblicamente scusa per la violenza fatta a quella stessa donna. In fondo non ci si può aspettare "tanto" da un paese patriarcale e bigotto come l'Italia ma mi auguro che una giustizia da qualche parte esista e non necessariamente quella divina (visto che sono atea)!
Donne ,la forza non si misura in muscoli e noi lo sappiamo bene ,se siamo unite ... non passa l'invasore!

1 commenti :

  1. antonello ha detto...

    bel post, ti consiglio di registrarlo su qualche sito visto che potrebbe essere un articolo interessante per molti, soprattutto di questi tempi,
    ciao