martedì 13 gennaio 2009

Un decreto per Virginia

Notizia del 11 luglio 2008 - 09:00

Un decreto per Virginia
L'Espresso pubblica il documento ufficiale diramato da Berlusconi per nominarla «esperta della presidenza del Consiglio». A spese dello Stato. Quindi dei contribuenti.
Forse non aveva tutti i torti l'ex marito (l'agente segreto Federico Armati) di Virginia Sanjust di Teulada, ex annunciatrice Rai nonché figlia dell'attrice Antonellina Interlenghi e di aristocratici romani, quando alludeva al rapporto "particolare" tra Virgina e Silvio Berlusconi.L'Espresso pubblica il decreto del premier con il quale Berlusconi nominava la ragazza, il 20 ottobre 2003, «esperta della presidenza del Consiglio». Atti concreti - scrive e dimostra L'Espresso -, con tanto di numeri di protocollo e stanziamenti che gravano sul bilancio dello Stato.

Per un compenso annuo lordo di 36 mila euro e Iva. Una spesa che trova copertura per euro 7 mila e 200 oltre Iva nelle disponibilità finanziarie iscritte nel capitolo 167 del bilancio. Poi, racconta Armati - che lamenta di esser stato ingiustamente licenziato dal Sisde per esser trasferito al Cesis -, il premier regalò alla Sanjust un bracciale di brillanti di Damiani. Non ci sono elementi - per la procura di Roma - per sostenere che Berlusconi abbia influito negativamente sulla carriera dello 007, in guerra da anni con l'ex moglie per l’affidamento del loro unico figlio.

Tutto cominciò il 29 settembre 2003, quando l'intervento del premier in tv per illustrare la riforma delle pensioni venne annunciato da Virginia Sanjust, 26 anni, tre lingue parlate fluentemente. Il premier le inviò un mazzo gigante di gardenie e rose, con un biglietto: «Un debutto storico a reti unificate evviva e complimenti», poi la invitò a colazione a Palazzo Chigi e in quella circostanza Virginia accennò alle sue difficoltà economiche. Detto, fatto. Berlusconi convoca un segretario, gli consegna il curriculum della Sunjust e prepara il decreto, firmato da Letta.

Nel 2004 Il Messaggero scrisse: «Berlusconi ha proposto a Virginia di diventare la donna immagine di Forza Italia». Articolo cui seguì un’interrogazione parlamentare e una smentita. Promossa a conduttrice del programma Oltremoda, Virginia vive in seguito un periodo di fascinazione per la new age e le comunità pseudo-religiose, mentre il suo matrimonio va sempre più a rotoli e il marito viene trasferito (per intervento di Berlusconi, denuncia lui, dicendo che i rapporti tra Silvio e Virginia sono continuati almeno fino all'estate scorsa).

Secondo Armati, in un sacca abbandonata dalla moglie nel giardino c'erano due cuccioli di cane e un estratto del conto corrente, nonché un assegno in data 14 giugno 2007 da cui risultava un bonifico di 50 mila euro, ordinante “Berlusconi Silvio", causale “Bonifico prestito infruttifero”. Comunque siano andate le cose, è il decreto che fa specie. E la continua confusione tra pubblico e privato. Ma gli italiani si indignano ancora o pensano che il malcostume è talmente diffuso, da esser diventato norma? (Libero News)

0 commenti :